Quasi tutto il patrimonio aziendale oggetto di privativa può essere oggetto di trasferimento attraverso contratti di cessione o licenza.

Lo Studio offre assistenza legale per agevolare il trasferimento tecnologico sia nella fase di verifica delle tecnologie che in quella contrattuale che in quella prettamente burocratica.

La cessione dei marchi

Con il “contratto di cessione” il titolare trasferisce a titolo definitivo la titolarità di un marchio ad un terzo dietro corrispettivo monetario.

Generalmente si ricorre alla stipulazione di contratti di cessione di tecnologie quando non si ha interesse ad essere presenti nello specifico mercato al quale si riferisce il prodotto o procedimento inventato; mentre si ricorre alla cessione di un segno distintivo quando non si intende più utilizzarlo, solitamente a seguito dell’alienazione dell’azienda alla quale il segno si riferiva.

Licenza di utilizzo del marchio

Il marchio può essere concesso in licenza a terzi in esclusiva (o non in esclusiva) per la totalità o per parte dei prodotti o dei servizi per i quali è stato registrato con limitazioni anche di tipo territoriale (cd franchising).

Cessione di brevetti

Riguardo alla cessione di brevetti, è da sottolineare come oggetto del contratto possano essere anche diritti correlati al deposito di una domanda di privativa non ancora rilasciata. Tali diritti si concretizzano, in particolare, nella possibilità da parte del titolare di esperire gli stessi mezzi di tutela provvisoria contro la contraffazione previsti per il brevetto.

Licenza di brevetti

Qualora il titolare voglia soltanto concedere a terzi il diritto d’uso temporaneo del diritto esclusivo, mantenendone la proprietà, potrà concludere un “contratto di licenza”. Il titolare riconosce in questo caso a terzi il diritto di sfruttare economicamente i brevetti ed il relativo know how nei limiti contrattualmente pattuiti.
Di regola limiterà tale sfruttamento nel tempo e per un determinato territorio. Riceverà un corrispettivo fisso, indipendente dall’entità dei profitti realizzati dal terzo con quella privativa, oppure royalties, calcolate in percentuale sui risultati economici realizzati dall’utilizzatore.

Lo Studio supporta i clienti nella stesura dei contratti di licenza e cessione dei marchi e dei brevetti individuando le criticità e gli aspetti principali sui quali intervenire.

Chiama ora!

Lo Studio ha istituito un numero verde gratuito nazionale  per le aziende ed i professionisti che hanno intenzione di avvalersi  dei nostri servizi su tutto il territorio nazionale:

 

Compila il form